mindspot positive attraction

Guida alla SEO

guida alla seo

La guida definitiva alla SEO che ti aiuta a capire cosa vogliono davvero i motori di ricerca

‍L’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) è un delicato gioco di equilibri. È necessario trovare un equilibrio tra le esigenze degli utenti, dei motori di ricerca e della tua azienda. Questo può essere complicato perché tutti hanno esigenze e aspettative diverse. Fortunatamente, non è necessario imparare tutto da zero. Molti esperti condividono liberamente i loro consigli su blog, newsletter, social media come LinkedIn e siti web come Medium.

I motori di ricerca sono una parte essenziale della presenza online di qualsiasi sito web. Una posizione elevata nelle classifiche dei motori di ricerca può aiutarti a portare più traffico al tuo sito, ad aumentare la consapevolezza del brand e, soprattutto, a incrementare i tassi di conversione. L’obiettivo della SEO è fare in modo che i potenziali visitatori trovino il tuo sito quando cercano parole o frasi chiave pertinenti (keywords) nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP).

Che cos’è la SEO?

SEO è l’acronimo di ottimizzazione per i motori di ricerca (Search Engine Optimization). Si tratta di un processo di aumento della visibilità di un sito web o di una pagina web nei risultati dei motori di ricerca. Ciò avviene migliorando la visibilità del sito per i robot dei motori di ricerca e per i visitatori umani. L’idea di base è quella di far sì che il tuo contenuto si posizioni più in alto nella prima pagina dei risultati dei motori di ricerca (SERP). Una leggenda di internet, in fondo, dice che se appari nella seconda pagina della ricerca di Google… non esisti!

Che cos'è la SEO

Garantendoti la presenza nella prima pagina dei risultati di ricerca, invece, otterrai più traffico sul sito e aumenteranno le entrate. Il modo migliore per capire la SEO è osservare il processo con cui le persone cercano e trovano i siti web.
Quando si inserisce una parola chiave in un motore di ricerca, come Google, questo restituisce risultati che includono link a diversi siti web che contengono la parola chiave cercata. Quindi, il primo passo per aumentare la SEO è assicurarsi che il proprio sito web appaia tra i primi risultati del motore di ricerca per delle specifiche parole chiave di interesse che il nostro pubblico di riferimento cerca su Google.

Come funziona la SEO?

Agli albori della SEO, si cercava di ottimizzare i contenuti per parole chiave specifiche. Il problema di questo approccio era che creava un sistema di ranking sbilanciato che favoriva alcuni siti web rispetto ad altri. Per contrastare questo approccio, i motori di ricerca hanno evoluto i loro algoritmi per promuovere risultati più equilibrati. L’approccio moderno alla SEO è un processo più sottile che prevede un delicato equilibrio tra le esigenze umane e quelle dell’intelligenza artificiale.

Il successo della SEO consiste nel soddisfare le esigenze sia dei motori di ricerca sia dei nostri potenziali visitatori. L’obiettivo è creare un sito web eccellente che piaccia a Google. Se si seguono le regole, si hanno buone probabilità di apparire tra i primi risultati dei motori di ricerca. Il primo passo verso l’ottimizzazione per i motori di ricerca è la ricerca delle parole chiave (keyword research).
Devi capire come le persone cercano prodotti e servizi simili ai tuoi e quali sono le parole chiave più popolari nel tuo mercato. Devi anche scoprire quali sono le parole chiave difficili da classificare, in modo da poterti concentrare su parole chiave diverse, più facili da classificare.

Le parole chiave sono la pietra miliare della SEO

Le parole chiave sono essenziali per qualsiasi buona strategia SEO. Il problema è che molte persone non si rendono conto che le parole chiave non sono sufficienti per posizionare un sito web. È necessario seguire anche le altre best practice di una buona SEO. Il motivo per cui le parole chiave sono così importanti è che sono quelle che le persone usano per trovare i siti web online.

Come funziona la SEO

Permettono ai motori di ricerca di “parlare” la stessa lingua dei nostri utenti, potenziali clienti, e di capire quale sia il loro intento di ricerca. Quando si digita una parola chiave in un motore di ricerca, ci si aspetta di vedere un elenco di siti web ottimizzati per quella parola chiave. Se hai trovato e usato la parola chiave giusta, hai maggiori possibilità di apparire nella prima pagina dei risultati dei motori di ricerca. Se la parola chiave è sbagliata, si ha una maggiore probabilità di apparire nell’ultima pagina dei risultati del motore di ricerca, condannandosi all’oblio.

Capire gli algoritmi dei motori di ricerca

I motori di ricerca hanno un pubblico di riferimento. Gli algoritmi che utilizzano per classificare i siti web sono progettati per fornire risultati che soddisfino le esigenze del loro pubblico di riferimento. Ciò significa che se riesci a identificare le esigenze del motore di ricerca, puoi posizionarti meglio. Se vuoi posizionarti più in alto nei risultati dei motori di ricerca, devi identificare le esigenze del motore di ricerca. Per farlo, è necessario studiare gli algoritmi dei motori di ricerca.

È possibile utilizzare strumenti come Google Trends o SEMrush o SEO Tester Online per scoprire come le persone utilizzano effettivamente i motori di ricerca. Puoi anche provare a leggere le ultime guide SEO per capire come le persone utilizzano attualmente i motori di ricerca. Più capirai queste dinamiche, più sarà facile soddisfare le esigenze del motore di ricerca.

Creare un sito web eccellente con grandi contenuti

Tuttavia, non basta avere le parole chiave giuste per ottenere un buon posizionamento. Bisogna anche creare un sito web che soddisfi le esigenze del motore di ricerca. Devi creare un sito web eccellente con grandi contenuti che rispondano alle domande suggerite dalle tue parole chiave mirate. Devi anche assicurarti che il tuo sito sia completamente responsive (reattivo), in modo da poterlo visualizzare correttamente su tutti i dispositivi.

Un sito responsive si adatta automaticamente alle diverse risoluzioni dello schermo. Se il tuo sito appare correttamente solo su uno schermo desktop, limiterai di molto il tuo pubblico. Questa può essere una sfida se non si è esperti di tecnologia e per tale ragione il consiglio è sempre quello di affidarsi ad un professionista esperto. Un sito non perfettamente responsive viene penalizzato nel posizionamento dagli algoritmi dei motori di ricerca come Google.

Conclusione

In conclusione, questa guida ti ha aiutato a capire cosa vogliono veramente i motori di ricerca e come puoi sfruttarlo a tuo vantaggio. Ora hai gli strumenti e le conoscenze di cui hai bisogno per migliorare la SEO del tuo sito web e attirare più visitatori. Allora, cosa stai aspettando? Inizia oggi!

In evidenza

Rimani aggiornato

Iscriviti alla newsletter

Nessuno spam, ricevi solo le notifiche della pubblicazione dei nuovi articoli!

Argomenti

Articoli correlati

Inserisci i tuoi dati